Hello world!

Welcome to WordPress.com. This is your first post. Edit or delete it and start blogging!

Annunci

I miei CD dentro l’uovo

Tutte scelte nel rispetto della tradizione questa settimana, direttamente da iTunes ho comperato Bar of Gold di Arty Hill and the Long Gone Daddys, un omaggio musicale alla classica country song e in stile old-school honky-tonk, gran bel disco.

Sam Mellon and the Skylarks omonimo, già dalla copertina fa venire voglia di essere ascoltato ma dopo la prima canzone, non ne potrete più fare a meno, country songs contagiose da gustare in macchina o seduti in riva al fiume a rimirare lo scorrere dell’acqua o sul declivio di una collina ad ammirare le nuvole che passano in cielo


Black Holiday In Mexico City
di Hayshaker, è un disco più complesso dei precedenti anche se si compone solo di 7 canzoni queste abbracciano un panorama che va dal country-rock al Southern Rock viaggiando sui binari della American music.

Il link per ascoltarli lo trovate a destra nei miei acquisti di iTunes. Buona Pasqua a tutti!

50 Anni di LEGO

Finalmente mio figlio ha 4 anni e visto che non c’erano più argomentazioni a sfavore da nessun altro grado parentale, l’altro giorno sono entrato nel primo negozio di giochi che mi è passato davanti e ho comperato tute le scatole e i box di lego dove c’era la dicitura 4+. Chiaramente, non lo nascondo, i LEGO sono per me e poichè i miei nipoti hanno fatto incetta dei miei vecchi mattoncini, mi sono dovuto mettere di buona lena per ricostruirmi un archivio tutto nuovo. Siccome sono un tradizionalista, ho deciso di acquistare solo mattoncini e non tutti i pezzi speciali delle confezioni city o altre, questo perchè in questo modo, a mio parere, viene stimolata e sollecitata molto di più la creatività, tanto più che in occasione del suo 50° anniversario la Lego rilascerà scatole vintage, con pezzi d’epoca!. Insomma, sono 4 giorni che giochiamo solo con i Lego, è bellissimo inventare storie e passare il tempo con mio figlio a giocare insieme con le costruzioni che utilizzavo io da piccolo. E’ notizia di questi giorni che ora anche in Italia potranno essere venduti i mattoncini di Mega Block, la ditta canadese concorrente, compatibili al 100% con i più famosi prodotti danesi: io non li comprerò, non romperò la tradizione, non tradirò mai la marca di gioco preferita, e poi, la concorrenza è stimolo per tutti, aiuta a creare cose sempre nuove e a tenere bassi i prezzi, ma di nuovo non serve niente, da 50 anni i mattoncii che ci fanno sognare sono sempre gli stessi e tali rimarranno per sempre.

Un’americana a Parigi

Un’americana a Parigi, Brisa Roché viene dalla splendida San Francisco, rilassata cittadina adagiata sulla baia più famosa della west-coast, che ha abbandonato per trasferirsi nella ville lumiére dove dopo il primo progetto The Chase, ora è al suo secondo album Takes. Amo la musica d’autore francese ed amo le voci femminili, stentoree, flebili e suadenti con frasi sussurrate come quelle di Rose, ma Brisa porta in sè la cultura sia francese che statunitense, un mix che per uno come me che ama le due culture musicali può essere letale. A colazione, pranzo e cena il mio dessert è Heavy dreaming che potete ascoltare qui nel mio myspace, per il resto il disco è di quanto più coinvolgente possa girare in questo periodo nei vostri iPod, non si tratta come ho accennato al puro pop francese ma la nostra accomuna l’anima più vicina ai suoni della coast dei ’60 insieme alla carica sensuale e compositiva della canzone d’autore francese, la Benjamin Biolay al femminile. Disco bellissimo che credo e spero vedremo e sentiremo presto, la cover sicuramente aiuta l’acquisto da parte di un pubblico maschile ma a parte i tratti somatici alquanto improbabili, occhi a mandorla, fessura centrale tra gli incisivi e tratti somatici mooolto francesi, se l’ascoltate ve ne innamorerete perdutamente!

Makoto Nagano

A volte, cioè sempre, mi lascio coinvolgere nelle cose che mi piacciono che mi prendono così tanto che come un bambino di 3 anni mi immedesimo così tanto nella parte che ora credo di essere Makoto Nagano. La domanda sorge spontanea, e chi è Makoto Nagano? Presto spiegato. GXT è un canale di SKY che trasmette cose particolari, tra cui la trasmissione giapponese Ninja Warrior che è la versione seria ri Takeshi Castle (Mai dire Banzai). In questa tenzone che dal 1997 si svolge circa due volte all’anno, si sfidano atleti famosi, gente comune, commedianti, personaggi famosi e i veri Ninja, quelli che si allenano tutto l’anno solo per partecipare alla competizione. Ci sono 3 stage, i primi 2 a tempo ed uno stage finale dove occorre superare prove di forza e abilità. Kazuhiko Akiyama (massaggiatore) è stato il primo a completare il Sasuke, Makoto Nagano (pescatore) è il secondo e per il momento ultimo, ad aver compiuto l’impresa ma c’era arrivato vicino così tante volte che è diventato un mito. Passa metà della sua vita in mare e l’altra metà ad allenarsi per la gara, ha un fisico straordinario ed è un piacere vederlo all’opera. Toshihiro Takeda (pompiere), Shingo Yamamoto (ha un distributore di benzina) è arrivato a soli 3 metri dal goal senza riuscire a schiacciare il tasto in tempo, anche Katsumi Yamada è arrivato molto vicino al traguardo senza riuscire a vincere. Cosa dire di più… chiamatemi Makoto!

La “borsa” di Linus

Dunque, io ho un iPod video da 30Gb (che ha sostituito un iPod Photo da 20Gb) al quale è rimasto meno di 900Mb di spazio che quindi verrà presto sostituito da un iPod Classic da 160Gb! Bene in questa mia smania di portarmi dietro la casa, ho da tempo deciso di stipare quanti più CD ed LP (riacquistati su iTunes) sul mio Mac, questo mi porta a pensare che tra breve dovrò incominciare a scremare, ma pensate che bello essere in radio a fare le Backstreets, aver voglia di mettere un disco ed avercelo dietro, oppure essere in mezzo alla Death Valley, avere voglia di quella canzone e poterla ascoltare! Sono anche sicuramente malato vorrei portarmi in giro, insieme alla mia famiglia anche le cose a cui tengo di più, il Mac, l’iPod, la Canon e il corredo di lenti, tutto non si può avere ma ho trovato una borsa che mi permette, a volte supportata dallo zaino, di avere sempre tutto con me, insomma… la mia borsa-coperta di linus. Dentro la borsa ci sta tutto, nello zaino non proprio tutto ma quasi… e in più il marsupio, con quella in giro mi sento felice! Ve li faccio vedere!

Ho scoperto l’acqua calda!

Durante la mia consueta routine di crearmi un archivio di tutti i miei cd e LP (riacquistati su iTunes) ho scoperto che esistono gli Hot Water e gli Hot Water Music che hanno pubblicato un disco dal titolo Hot Water. Bene siccome era un bel disco, ho ricercato il gruppo su iTunes per avere notizie e mi sono imbattuto negli Hot Water che hanno realizzato un album strano dal titolo Home ma anche molto, molto carino che ha come primo brano quella simpatica canzone che accompagna lo spot della Primigi. Us dìs dal volti! In mezzo a tutta l’immondizia (non di Napoli) ma commercial-musicale, spero trovi posto il signor Will Tang che tra canzone d’autore, blues e rock’n’roll ha realizzato un disco notevole dal titolo Everything Changes a mio avviso è strepitoso, solare e ben suonato con tante grandi canzoni, ora che la primavera è alle porte, il disco ideale per il nostro iPod.